Il bambino educatore. Progettare con i bambini per migliorare la qualità urbana E-libro


Il bambino educatore. Progettare con i bambini per migliorare la qualità urbana - D. Poli pdf epub

PREZZO: GRATUITO

INFORMAZIONE

LINGUAGGIO: ITALIANO
STORIA: 01/01/2007
SCRITTRICE/SCRITTORE: D. Poli
ISBN: 9788860550965
FORMATO: PDF EPUB MOBI TXT
DIMENSIONE DEL FILE: 9,40

SPIEGAZIONE:

Nel teatro della pianificazione urbanistica, ai bambini è stato quasi sempre attribuito un ruolo di comprimari; questo libro racconta un'esperienza di progettazione partecipata, che ha scelto di lavorare con loro, accogliendoli fin dalle prime mosse in un gioco interattivo che ha mobilitato saperi, competenze e bisogni sopiti o rimossi, giungendo alla definizione pratica e operativa di un nuovo, più inclusivo orizzonte di autosostenibilità urbana. Ispirata e iniziata da Mauro Giusti, ricercatore che praticava l'arte della progettazione interattiva e che non ha fatto a tempo a vedere i frutti del proprio lavoro, la storia di questo percorso vuole mostrarci quanto i bambini, liberati dalle immagini consolatorie in cui abitualmente li rinchiudiamo, sappiano educarci a uno stile di convivenza nuovo e antico, in cui lo spirito e la pratica della comunità prevalgono sugli interessi limitati degli stakeholders. Questo libro illustra un'esperienza di ricerca-intervento svolta nel triennio 2001- 2003 nei comuni di Casalecchio di Reno, Sasso Marconi e Zola Predona in provincia di Bologna.

...ante nella vita di un bambino in termini di sviluppo di abilità logiche, l'apprendimento e le competenze sociali, è importante disporre di personale altamente qualificato che misurano all'altezza del compito ... PDF Famiglie, Partecipazione E Qualità Educativa ... . SVANI - Compilazione. In questo articolo vedremo alcuni consigli utili alle educatrici per la compilazione della SVANI, (acronimo per Scala per la Valutazione dell'Asilo Nido), la traduzione italiana di uno strumento sviluppato negli USA da Thelma Harms, Debby Cryer, Richard M. Clifford e Frank Porter per la valutazione della qualità del servizio di asilo nido. Diventare educatore vuol dire occuparsi di progetti educativi e riabilitativi di recupero e reinserimento sociale dei sog ... L'educatore: un funambolo tra i bambini - Giunti Scuola ... . Clifford e Frank Porter per la valutazione della qualità del servizio di asilo nido. Diventare educatore vuol dire occuparsi di progetti educativi e riabilitativi di recupero e reinserimento sociale dei soggetti che delle problematiche, contattaci bambino che ha la vista periferica ma senza la vista centrale, non sarà in grado di vedere di fronte a sè, ma potrà vedere le cose di fianco, come se fosse presente un blocco davanti e il bambino deve guardarci dietro. Tale bambino non sarà in grado di essere così mobile e non potrà essere libero di andare da solo. * La qualità della relazione globale tra educatore e bambino: non fondata su "volontarismi", ma sulla coscienza del proprio ruolo professionale posto in costante relazione dialettica con la conoscenza dei bisogni reali dei bambini. * La definizione di percorsi educativi personalizzati : articolando interventi mirati alle specifiche compresenza e a migliorare l'organizzazione di alcuni momenti di routine (es. il riposo di alcuni bambini) e della prima uscita alle ore 14,30; il Nido possa garantire la presenza di un educatore per sezione in fase di apertura (ore 8-8,30) e chiusura del servizio (ore 16-16,30). I nidi che nario indaga la qualità del gioco all'a-perto, permettendo a chi lo compila di riflettere sulle attività all'aperto offerte ai bambini, considerando i modi attra-verso i quali migliorare gli spazi e le at-tività condotte all'esterno delle sezioni. Il questionario, inoltre, fornisce un re-soconto di base della situazione attuale Come ritiene la seguente affermazione: in asilo nido l'attenzione all'interculturalità è un fatto sociale che coinvolge tutti (educatrici, ausiliarie, coordinatrice psicopedagogica e eventuale altro personale presente nell'asilo nido), nei pensieri e nelle azioni. Disegnare, un modo per esprimere se stessi. In età prescolastica lo strumento più usato dai piccoli per esprimere le proprie emozioni, le proprie idee e soprattutto utile per svilupparne la creatività è il disegno. La prima cosa che il bambino usa come una sorta di gioco sono, infatti, le matite colorate e i fogli di carta: è così che dà libero sfogo alla sua fantasia. Il progetto pedagogico di un servizio educativo: aspetti di qualità (Ferrari, 2002) A monte:-condivisione ed esplicitazione del significato del progetto;-partecipazione degli attori sociali all'elaborazione del progettoIntrenseci:-coerenza interna-esplicitazione delle idee che lo orientano-realizzabilità concreta-pianificazione di tempi e risorse materiali e umane I bambini sono piacevolmente disponibili a investire il loro tempo in giochi o attività che possono prevedere un loro attivo coinvolgimento fatto di scoperta, nuove opportunità, sfide e relazioni.Il laboratorio si presenta come luogo per eccellenza per mettere i bambini in contatto con linguaggi diversi che tengono insieme: attività sensoriali, tattili, percettive, corporee, espressive. aspetti da migliorare. Anche i progetti e le attività dedicate alla famiglia, che la fanno sentire partecipe della crescita del proprio figlio anche quando è al nido e parte di una 8 Famiglie, partecipazione e qualità educativa. L'esperienza dei nidi Pan....